Incontri e dibattiti 2015

Tra il settembre e il dicembre 2015 vi è stato un ciclo di dibattiti pubblici tenuti dal circolo Legambiente Il Tiglio presso la sala civiva di Isolalta di Vigasio .

Di seguito gli argomenti trattati.

Non è un film: dialogo su migrazione e diversitàlocandina

a differenza degli altri dialoghi questo si è tenuto nella sala civica”Rossini” di Buttapietra per il giorno mercoledì 30 settembre.

I relatori erano:

Lucia Zanoni: presidente SPAZIO APERTO  Società Cooperativa Sociale che si occupa della gestione del progetto accoglienza dei migranti.

Nadia Gobbo: coordinatrice progetto immigrazione della Coop. SPAZIO APERTO.

Eleoora Filippi: studentessa in filosofia.

Migranti: ospiti del programma protezione per persone straniere richiedenti asilo politico che temporaneamente risiedono in Italia.

Presentazione del libro “I mulini da grano della pianura veronese”

copj170.asp
Incontro tenuto mercoledì 14 ottobre nel quale il professor Bruno Chiappa,studioso di storia veronese, presenta il suo libro che traccia in una prima parte esamina le forme di gestione dei mulini e ne descrive la struttura materiale ed il funzionamento. In una seconda parte, costituita da una serie di schede, traccia la “storia” di ogni mulino con ricchezza di dati desunti da molteplici fonti archivistiche e dall’indagine in loco. L’ultima parte comprende un essenziale lessico dell’arte molitoria e propone la trascrizione di 19 documenti originali come esemplificazione dei tanti esaminati nel corso della ricerca.

Mafie in Veneto?

volantino Legambiente 20.11.2015

Legambiente Vigasio, con la collaborazione dell’associazione LIBERA, ha organizzato per il giorno venerdi 20 novembre 2015, un dibattito pubblico sul tema delle infiltrazioni mafiose nel tessuto economico, produttivo e sociale del Veneto, con un focus particolare nell’area veronese.

Hanno partecipato,tra gli altri :

Gianni Belloni: giornalista de “il fatto Quotidiano” e  coordinatore dell’ “Osservatorio Ambiente e Legalità” di Venezia, organismo di Legambiente. Redattore di vari ricerche e dossier tra i quali “‘Ndrangheta, corruzione e cemento. Un Veneto da cambiare“.

Donato Ungaro: cronista della Gazzetta di Reggio, ex vigile urbano di Brescello. Licenziato dal Comune nel 2002, dopo che il vigile-corrispondente trova e fa pubblicare notizie scomode, ad esempio sulle estrazioni abusive di sabbia sul Po. Ungaro aveva capito quasi tutto e dieci anni prima che la procura di Bologna disponesse (a gennaio 2015) un blitz sulle infiltrazioni delle cosche ‘ndranghetiste a Reggio e a Brescello, dove i cutresi hanno costruito un quartiere ribattezzato “Cutrello”.

Vigasio: grandi progetti al palo

Grandi progetti - Locandina Vigasio

Il secondo incontro si è tenuto  venerdì 11 dicembre.

Un dibattito pubblico sui progetti urbanistici presentati dal comune e poi mai realizzati o lasciati a metà, durante il quale sono stati analizzati i seguenti progetti:

il Motorcity di 2.720.000 mq, il District Park di 1.030.000 mq e il Green Village di 506.000 mq, che dovrebbero occupare un suolo pari a 4.256.000 mq, ovvero il 14% della superficie comunale totale; escludendo da questo calcolo la nuova espansione urbanistica prevista dal nuovo Piano d’Assetto del Territorio (PAT) approvato nel 2013, per circa 2.000 nuovi abitanti.

 Ambiente, ecologia  e fede: dialogo su “Laudato sì”volantino Legambiente 18.12.2015

Il terzo incontro proposto si è realizzato venerdì 18 dicembre con un dialogo sull’enciclica di Papa Francesco “Laudato Si'” con protagonista un monaco e teologo che fa parte della Commissione per il dialogo ecumenico e interreligioso dei frati minori d’Italia.

 

A condurre l’approfondimento è stato: Fra’ Tecle Vitali, che insegna esegesi del Nuovo testamento e teologia biblica all’istituto di studi ecumenici San Bernardino di Venezia nell’omonimo studio teologico di Verona. La serata è stata incentrata sulla tutela dell’ambiente, l’ecologia ed il contrasto alle iniziative che provocano degrado, ed ha seguito il pensiero espresso dal pontefice su questi temi.